“OnDance” di Roberto Bolle riaccende la danza a Milano


“OnDance” di Roberto Bolle riaccende la danza a Milano
OnDance

Saltato l’appuntamento di giugno,  OnDance di Roberto Bolle  ritorna in città attraverso una formula più contenuta ma non per questo meno sentita. Milano si riappropria della gioia di ballare, con le dovute precauzioni,  per un intero week end dall’11 al 13 settembre. Il calendario è fitto e diversificato con lezioni gratuite di classico, flamenco, contemporaneo, musical, aperte al pubblico dalle 9 alle 22, ma purtroppo già esaurite, nei luminosi spazi di Galvanotecnica Bugatti (via G.Bugatti 7) e  un suggestivo Art Gala, sabato 12, con Bolle e gli strepitosi ballerini di tango, swing, classica, charleston e popping che animeranno le sale della sede museale di Intesa Sanpaolo, con danza e musica, tra dipinti e sculture delle collezioni d’arte di Intesa Sanpaolo e Fondazione Cariplo. Un ‘Virgilio’ d’eccezione, l’attore Stefano Accorsi, condurrà la serata. Nel cast i ballerini Agnese Di Clemente (La Barre), Martina Arduino e Marco Agostino (Dal II atto Lago dei Cigni di Petipa), Gosia Aniolkowska e Matteo De Stefano (Swing), Pablo Valentin Moyano e Laura Borromeo (Tango), Nicoletta Manni e Roberto Bolle (Alma Porteña di Massimiliano Volpini), Valeria Bonfanti (Charleston),Viola Vicini (Contemporaneo), Virna Toppi (Assolo Neoclassico di M.Volpini), Shorty (Assolo Popping), Roberto Bolle (Il Viaggio di M.Volpini). In streaming, alle ore 21.00, sui canali social di  OnDance, sul sito di Gruppo Intesa Sanpaolo e sulla pagina Facebook di Gallerie d’Italia – Piazza Scala Gran Finale domenica 13 con un nuovo ballo collettivo al Castello Sforzesco aperto a tutti gli appassionati che, vestiti di bianco, balleranno insieme un’inedita coreografia. Per impararla basta entrare nel sito di OnDance, iscriversi e seguire la lezione, il numero dei partecipanti è forzatamente a numero chiuso. La coreografia finale verrà poi pubblicato in rete.

Volevamo dare un segnale forte di speranza, ma anche di resilienza. Tutto quello che una volta davamo per scontato: toccarsi, abbracciarsi, danzare insieme per le strade senza paura, è ora un pericolo. Ma non ne va dimenticata la bellezza. È importante comportarsi in maniera corretta e fare di tutto perché questa epidemia venga bloccata, ma è altrettanto importante tenere vivo il ricordo di quanto sia bello essere umani. La danza è una delle espressioni più complete e spontanee dell’uomo, è condivisione, è movimento nello spazio, è confronto con gli altri. Piano piano le scuole e i teatri riaprono o almeno speriamo. Come per me è stato emozionante tornare in sala da ballo, così spero lo sia per chiunque parteciperà a questa iniziativa. E che anche questo piccolo seme, questo segnale che abbiamo voluto dare con OnDance si riveli importante per far avvicinare le persone alla danza e per tener viva la passione e sentirci uniti in un momento così difficile” Roberto Bolle

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

“OnDance” di Roberto Bolle riaccende la danza a Milano


“OnDance” di Roberto Bolle riaccende la danza a Milano
OnDance

Saltato l’appuntamento di giugno,  OnDance di Roberto Bolle  ritorna in città attraverso una formula più contenuta ma non per questo meno sentita. Milano si riappropria della gioia di ballare, con le dovute precauzioni,  per un intero week end dall’11 al 13 settembre. Il calendario è fitto e diversificato con lezioni gratuite di classico, flamenco, contemporaneo, musical, aperte al pubblico dalle 9 alle 22, ma purtroppo già esaurite, nei luminosi spazi di Galvanotecnica Bugatti (via G.Bugatti 7) e  un suggestivo Art Gala, sabato 12, con Bolle e gli strepitosi ballerini di tango, swing, classica, charleston e popping che animeranno le sale della sede museale di Intesa Sanpaolo, con danza e musica, tra dipinti e sculture delle collezioni d’arte di Intesa Sanpaolo e Fondazione Cariplo. Un ‘Virgilio’ d’eccezione, l’attore Stefano Accorsi, condurrà la serata. Nel cast i ballerini Agnese Di Clemente (La Barre), Martina Arduino e Marco Agostino (Dal II atto Lago dei Cigni di Petipa), Gosia Aniolkowska e Matteo De Stefano (Swing), Pablo Valentin Moyano e Laura Borromeo (Tango), Nicoletta Manni e Roberto Bolle (Alma Porteña di Massimiliano Volpini), Valeria Bonfanti (Charleston),Viola Vicini (Contemporaneo), Virna Toppi (Assolo Neoclassico di M.Volpini), Shorty (Assolo Popping), Roberto Bolle (Il Viaggio di M.Volpini). In streaming, alle ore 21.00, sui canali social di  OnDance, sul sito di Gruppo Intesa Sanpaolo e sulla pagina Facebook di Gallerie d’Italia – Piazza Scala Gran Finale domenica 13 con un nuovo ballo collettivo al Castello Sforzesco aperto a tutti gli appassionati che, vestiti di bianco, balleranno insieme un’inedita coreografia. Per impararla basta entrare nel sito di OnDance, iscriversi e seguire la lezione, il numero dei partecipanti è forzatamente a numero chiuso. La coreografia finale verrà poi pubblicato in rete.

Volevamo dare un segnale forte di speranza, ma anche di resilienza. Tutto quello che una volta davamo per scontato: toccarsi, abbracciarsi, danzare insieme per le strade senza paura, è ora un pericolo. Ma non ne va dimenticata la bellezza. È importante comportarsi in maniera corretta e fare di tutto perché questa epidemia venga bloccata, ma è altrettanto importante tenere vivo il ricordo di quanto sia bello essere umani. La danza è una delle espressioni più complete e spontanee dell’uomo, è condivisione, è movimento nello spazio, è confronto con gli altri. Piano piano le scuole e i teatri riaprono o almeno speriamo. Come per me è stato emozionante tornare in sala da ballo, così spero lo sia per chiunque parteciperà a questa iniziativa. E che anche questo piccolo seme, questo segnale che abbiamo voluto dare con OnDance si riveli importante per far avvicinare le persone alla danza e per tener viva la passione e sentirci uniti in un momento così difficile” Roberto Bolle

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *